ROOM #02

"Il femminismo è stato a lungo associato alla sua versione più estrema, ed è per questo che la gente pensa alle femministe come a delle donne pazze che colpiscono gli uomini e non si depilano. Stereotipi davvero negativi, giusto? È un attacco al femminismo, e così le persone non vogliono associarsi a quello che la gente ha detto a me. Perché chiami te stessa femminista? Perché non dici che sei un'umanista o un equalista? Ma questo è quello che il femminismo è. Il femminismo è giustizia per tutti. Ma c'è bisogno di definire il problema. E il problema è che le donne sono state escluse. Quindi abbiamo bisogno di definirlo per quello che è, specialmente perché è sbagliato"

Chimamanda Ngozi Adichie (Enugu, 15 settembre 1977) è una scrittrice nigeriana. Attenta alle tematiche di genere, Chimamanda è spesso intervenuta sul tema del femminismo. In uno dei suoi interventi, tenuto nel 2012 per TED-X (“Dovremmo essere tutti femministi”), Chimamanda ribadisce che tutte le donne dovrebbero aspirare a raggiungere l’indipendenza – economica e sociale – e afferma che il termine femminismo è fondamentalmente legato ai diritti umani e in particolare ai problemi di genere. Tutti, compresi gli uomini, dovrebbero infatti impegnarsi per vivere in un mondo più equo.

Per l'intervista integrale qui

Discover: Margherita Ragno

Find the Explicit Change

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *